A casa

 

A te

che hai slegato la cinta di istanti perduti

stretta intorno alla pancia,

lasciandomi il respiro.

A te

che hai forato gli occhi per scambiare le pupille,

lasciandomi riconoscere

in un nuovo sguardo.

A te

che sotto la pioggia hai raccolto il mio cuore randagio,

lasciandomi oro su crepe arrugginite.

A te

che piloti le mie turbolenze,

lasciandomi un nuovo indirizzo.

A te

che ora scrivo: “ci vediamo a casa.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: